Corte di Cassazione

DICHIARAZIONE IN MANO ALL’INTERMEDIARIO, CHE NON LA CONSEGNA AL FISCO. PAGA IL CONTRIBUENTE (CASSAZIONE N. 27202 DEL 4 DICEMBRE 2013)

Cassaz9001
Print Friendly
Share Button

Occhi aperti e soglia di attenzione elevatissima. Il contribuente non può ‘dormire’, rispetto al Fisco, limitandosi ad affidare la propria “dichiarazione dei redditi” ad un “intermediario”, dando per scontata la “presentazione” all’amministrazione finanziaria. Soprattutto perché, in caso di ‘dimenticanza’, proprio il contribuente è destinato a pagarne pesantemente le conseguenze.
Chiarissima l’ottica adottata dalla Cassazione, completamente smentita, invece, la visione proposta dai giudici della Commissione tributaria regionale, i quali avevano annullato “l’avviso di accertamento, scaturito dall’omessa presentazione del Modello Unico per la dichiarazione dei redditi del 1999”, sostenendo che “non possa essere fatto carico al contribuente delle conseguenze dell’omissione o del ritardo nella presentazione della dichiarazione da parte dell’intermediario”.
Per i giudici tributari regionali, in sostanza, “il deposito presso l’intermediario tiene luogo, a tutti gli effetti, del deposito presso l’ufficio”. Ma, come detto, di opposto avviso è la Cassazione…
Per i giudici di terzo grado – i quali, innanzitutto, ricordano che “l’obbligo di presentare le dichiarazioni fiscali incombe sui soggetti a tanto tenuti” –, difatti, “la rilevanza dei compiti svolti dall’intermediario nei confronti del Fisco non vale ad escludere la natura privatistica del rapporto tra l’intermediario e il contribuente”.
Ciò comporta che il contribuente, proprio come in questa vicenda, ‘paghi’ per l’“omessa dichiarazione”.
Peraltro, viene aggiunto, in questo caso, il contribuente non ha dimostrato di aver “provveduto ad una tempestiva presentazione della dichiarazione”, a fronte della “tardività dell’impegno alla trasmissione da parte dell’intermediario”. Più precisamente, il contribuente si è limitato “a far leva sulla circostanza di fatto del deposito della dichiarazione presso l’intermediario”, senza però indicare “la data”. Davvero troppo poco per evitare gli ‘strali’ del Fisco…

m.r.

Il testo integrale della sentenza: clicca

Share Button

About the Author

One comment on “DICHIARAZIONE IN MANO ALL’INTERMEDIARIO, CHE NON LA CONSEGNA AL FISCO. PAGA IL CONTRIBUENTE (CASSAZIONE N. 27202 DEL 4 DICEMBRE 2013)

  1. Pingback: DICHIARAZIONE IN MANO ALL’INTERMEDIARIO, CHE NON LA CONSEGNA AL FISCO. PAGA IL CONTRIBUENTE (CASSAZIONE N. 27202 DEL 4 DICEMBRE 2013) | Studio Dott.ssa Carusi Maria Ausilia




Lascia un Commento